Xiaomi Redmi Note 11? Il codice MIUI svela le specifiche di sei nuovi modelli – Techradar

Negli ultimi mesi non abbiamo visto grandi novità in casa Xiaomi, e tutto fa pensare che l’azienda sia ferma in attesa del lancio della serie Mi 11T. Tuttavia, un recente leak ha portato alla luce diversi dettagli interessanti che riguardano altri smartphone Xiaomi che potrebbero arrivare entro l’anno.

Come riporta Gizchina, gli utenti Xiaomi hanno scavato a fondo nel codice MIUI (il software proprietario dell’azienda cinese), trovando diversi riferimenti che riguardano ben 13 smartphone non ancora in commercio. 

Non ci sono indizi sui nomi dei vari modelli (per ora abbiamo solo i nomi in codice), ma si conoscono già alcune specifiche di 6 dei nuovi smartphone che ci consentono di fare qualche ipotesi.

Per ora non possiamo avere certezze sulla famiglia di appartenenza, che potrebbe essere Mi, Redmi o Poco, ma ci siamo fatti un’idea. Giudicando dalle specifiche, siamo convinti che almeno 6 dei nuovi smartphone entreranno a far parte della gamma Redmi Note 11, che dovrebbe arrivare nella seconda parte del 2021.

L’ipotesi deriva dal fatto che le specifiche non sono abbastanza elevate da far pensare a dispositivi della serie Mi, ma che le fotocamere sono migliori di quelle che di norma si trovano sugli smartphone Poco.

Specifiche dei possibili Redmi Note 11

Il top di gamma tra i sei possibili Redmi Note 11 si chiama ‘hyacinth’, e dispone di una fotocamera principale da 108MP affiancata da altri due obiettivi e un display da 120Hz. Le specifiche sono molto simili a quelle di ‘cygnus’, che ha la stessa fotocamera principale affiancata da un ultra grandangolare e un teleobiettivo con zoom ottico 5x e dispone di un display da 90Hz. 

Proseguendo verso il basso troviamo ‘bestla’ e ‘divine’, entrambi equipaggiati con una fotocamera principale da 64MP, con il secondo dotato di sensore ultra grandangolare e teleobiettivo con zoom 5x. Anche in questo caso il display è da 90Hz. Il quinto smartphone (probabilmente il più economico) si chiama ‘lepus’ e dispone di una fotocamera principale da 50MP affiancata da un sensore ultra grandangolare e da un teleobiettivo con zoom 5xm, sempre con display da 90Hz.

Infine troviamo ‘mercury’, il più modesto in termini di specifiche con una fotocamera da 12MP affiancata dal solito ultra grandangolare e dal tele con zoom 5x. Questa volta il display è da 120Hz.

Sembra inoltre che ‘cygnus’, ‘divine’ e ‘lepus’ siano tutti dotati di una fotocamera frontale incorporata sotto lo schermo, anche se non ci sono certezze a riguardo.

Xiaomi Redmi Note 8T and 9T

(Image credit: Future)

Come abbiamo affermato in precedenza, le specifiche hanno un tratto comune e abbinano fotocamere di fascia alta a display di fascia media (90Hz sono pochi rispetto alla qualità degli obiettivi). Dato che di norma gli smartphone Poco hanno ottime specifiche ma peccano in ambito fotografico, siamo convinti che si tratti proprio dei nuovi Redmi Note 11.

Per avere ulteriori certezze dovremo attendere, ma per ora scommettiamo su questa ipotesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *