Xiaomi vuole cambiare il modo di ricaricare gli smartphone pieghevoli – Cellulari.it

I prossimi smartphone pieghevoli di Xiaomi potrebbero caricarsi via wireless in modo completamente diverso.

Xiaomi smartphone pieghevoli brevetto ricarica wireless
Xiaomi brevetta un modo nuovo per ricaricare via wireless gli smartphone pieghevoli

La tecnologia di ricarica rapida degli smartphone continua a tener banco nell’industria mobile, complice anche alcuni importanti sviluppi messi in atto dai maggiori produttori cinesi, tra cui soprattutto Xiaomi. I miglioramenti nella tecnologia hanno interessato a cascata la ricarica wireless e nel futuro potrebbe pure trovar spazio un modo nuovo per ricaricare senza filo gli smartphone pieghevoli.

Come si evince da un recente brevetto pubblicato da Xiaomi e scovato dalla redazione di Gizmochina, il produttore cinese starebbe pensando di estender la compatibilità della ricarica wireless su tutt’e due le porzioni di display, così da permetterne l’aggancio senza fili una volta che il dispositivo si trovi completamente aperto.

LEGGI ANCHE >>> Usa FaceTime anche su Windows con questo semplice accorgimento

Obiettivo semplicità

Xiaomi smartphone pieghevoli brevetto ricarica wireless
Il prossimo smartphone pieghevole di Xiaomi offrirà senz’altro importanti miglioramenti nella tecnologia di ricarica wireless

Il discorso potrebbe forse sembrare un po’ aleatorio in assenza di immagini, ma proviamo comunque ad esser più chiari.

Come ormai noto, gli smartphone pieghevoli sono caratterizzati da un display estensibile, capace cioè di aprirsi e di chiudersi alla stregua di un libro. Allo stato attuale, il chip necessario per far funzionare la tecnologia di ricarica wireless viene normalmente posizionato soltanto su una metà del pannello.

La soluzione escogitata da Xiaomi è invece tanto semplice quanto efficace: installare un secondo chip per la ricarica rapida da posizionare sulla seconda estremità del pannello. L’obiettivo finale appare lapalissiano: permettere la ricarica senza fili dello smartphone pieghevole anche quando quest’ultimo si trovi completamente aperto.

LEGGI ANCHE >>> iPhone 13, un nuovo leak ci mostra i quattro modelli in uscita a settembre

Il brevetto è stato presentato lo scorso 9 gennaio e al momento non ci sono indicazioni circa la sua fattibilità concreta. Non ci stupiremmo, tuttavia, di veder l’idea all’opera sul prossimo smartphone pieghevole di Xiaomi, che indiscrezioni dell’ultima ora ritengono esser vicinissimo a tal punto da debuttare già ad agosto. Una risposta al Galaxy Z Fold 3 di Samsung? Probabile, se non addirittura scontato. E il produttore cinese sembra pronto a giocare la carta della semplicità per battere il rivale coreano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *