Xiaomi: ora gli smartphone possono segnalare e monitorare i terremoti, ecco quali – Tom’s Hardware Italia

Xiaomi sta lavorando ad un sistema in grado di monitorare i terremoti. Questo sarà possibile grazie alla sincronizzazione delle informazioni rilevate da sensori e quelle elaborate da algoritmi di intelligenza artificiale dedicati.

Xiaomi

Quando attivato, questo monitoraggio in tempo reale sarà in grado di raccogliere i dati essenziali e rendere capillare la segnalazione della calamità, dopodiché sarà confrontato con gli avvisi che genereranno gli altri smartphone nelle vicinanze.

Xiaomi

Xiaomi ha già un “servizio” di segnalazione terremoti in Cina ma ora fa uno step in avanti con un monitoraggio sul campo. La nuova funzione troverà spazio nei dispositivi nei prossimi mesi e sembrerebbe possa essere attivata sugli smartphone che avranno/riceveranno la MIUI 12.5 in avanti. Attualmente è possibile registrarsi come volontario (per ora solo in Cina) per far si che il device possa avere il permesso di trasmettere tali dati.

I sensori che si occupano del monitoraggio fanno un pairing tra loro comunicando se hanno avvertito un’onda sismica c, interpellando gli algoritmi di intelligenza artificiale, decidono se quella percepita è una scossa di terremoto oppure no. Se la risposta è si, una notifica raggiungerà il centro di allerta preposto e quest’ultimo, per produrre una risposta immediata, deciderà di attivare il piano evento sismico.

Grazie alle informazioni che arrivano dagli smartphone presenti nei pressi del luogo dove si è verificato l’evento, si potrà calcolare la magnitudo, la posizione dell’epicentro e gli avvisi d’attenzione arriveranno a tutti gli smartphone presenti nella zona dove è stato rilevato il pericolo.

Questo monitoraggio di dati, afferma Xiaomi, non comprometterà in alcun modo la privacy dell’utente. Il dispositivo, se autorizzato, trasmetterà in automatico i dati raccolti in totale anonimato. Pe ora la funzione è utilizzabile in Cina ma Xiaomi potrebbe accordarsi con il centro di controllo Europeo (INGV in Italia) per proporre la sua interessante soluzione.

Realme 8 Pro è uno degli smartphone migliori del momento. Con una fotocamera da 108 Megapixel e la tecnologia SuperDart che ricarica completamente la batteria in circa 30 minuti, avrete tutto ciò che vi serve.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *