Xiaomi Mi 11 Ultra visto da un’altra prospettiva: eccolo nel teardown ufficiale – HDblog

Xiaomi Mi 11 Ultra è uno di quegli smartphone che può piacere oppure no, ma di sicuro si fa notare, merito in particolare del modulo fotografico che domina il posteriore e integra anche un piccolo display. Il colosso cinese ci ha prima mostrato il design coraggioso del suo flagship, e ora ha deciso ora di svelarci cosa c’è sotto, e dimostrarci che Mi 11 Ultra è bello anche dentro. Dopo il teardown della settimana scorsa, infatti, arriva quello ufficiale, confezionato proprio da Xiaomi.

[embedded content]

Al di sotto della back cover la batteria con anodo di silicio-ossigeno da 5.000 mAh con ricarca a 67 W, il sistema NFC e quello per la ricarica wireless occupano la parte centrale, mentre quella superiore è di dominio del comparto fotografico, che DxOMark ha già premiato posizionandolo sul trono della propria classifica, e che oltre al display secondario ha molto di più da offrire, a cominciare dal sensore principale Samsung ISOCELL GN2 da 50 MP. Ad affiancarlo, completando una dotazione di tutto rispetto, ci sono una fotocamera ultra grandangolare da 48 MP e un teleobiettivo con zoom ottico 5x (ibrido 10x e digitale 120x) sempre da 48 MP.

Per affacciarsi sulla scheda madre (che racchiude il “motore” dello smartphone, ovvero il SoC Snapdragon 888 di Qualcomm, la RAM di tipo LPDDR5 e lo storage di tipo UFS 3.1) serve rimuovere la bobina della ricarica wireless. La dotazione d’eccezione di Mi 11 Ultra si compone anche dei due speaker targati Harman Kardon.

Rimuovendo il display si può localizzare con precisione il sensore per la lettura delle impronte posto al di sotto del pannello (e come spesso ci capita di osservare, un po’ troppo in basso probabilmente in termini ergonomici), oltre all’ampia camera a vapore che provvede alla dissipazione del calore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *