Il pieghevole Xiaomi è stato svelato per errore dalla MIUI – GizChina.it

xiaomi mi mix pieghevole
OnePlus Nord N10

È da più di due anni che Xiaomi ha acceso gli spiriti con un video in cui mostrava al mondo interno il suo primo pieghevole. Una clip che fece molto chiacchierare perché all’epoca Samsung e Huawei dovevano ancora lanciare i loro primi Galaxy Fold e Mate X. E nel mentre le aziende si preparavano a lanciare dei pieghevoli “tradizionali”, Xiaomi mostrava di cosa era in grado con un terminale in grado addirittura di piegarsi due volte su sé stesso. Un qualcosa indubbiamente di pionieristico, ma da allora se ne sono perse progressivamente le tracce. Da quel momento sono apparse mille indiscrezioni, fra brevetti di ogni tipo e leak più o meno affidabili, ma ormai sembra che ci siamo. Il 2021 è l’anno in cui Xiaomi riporterà in auge la serie Mi MIX con il suo primo pieghevole ufficiale, di cui ormai siamo abbastanza bene le forme.

Ecco come sarà fatto il pieghevole Xiaomi: ce lo dice direttamente la MIUI

Vista la moltitudine di indiscrezioni comparse in rete, per molto tempo una cortina di fumo ha avvolto il pieghevole Xiaomi, senza nessuno che realmente capisse come sarebbe potuto presentarsi. A levare questo mistero c’ha pensato Ross Young, insider del settore display che ha rivelato a tutti che Xiaomi Mi MIX 4 Pro Max sarà il suo nome. Ma non si è limitato esclusivamente a dirne il nome, specificando anche che riprenderà gli stilemi costruttivi dettati da Samsung e Huawei. In poche parole, anche quello Xiaomi sarà un pieghevole infold, quindi con schermo esterno canonico e schermo flessibile che si piega verso l’interno.

Ad ulteriore conferma ci pensa addirittura la MIUI, all’interno della quale sono stati scovati dei brevi ma significativi video dimostrativi relativi all’utilizzo della fotocamera. Per quanto siamo di fronte a delle silhouette stilizzate, è evidente che la rappresentazione grafica ci riveli proprio un pieghevole di questo tipo. Nella fattispecie, queste clip sono prese dalle impostazioni della fotocamera, dalla sezione in cui decidere se avere le varie modalità di scatto selezionabili con uno swipe verticale o orizzontale.

Come detto, le clip sono abbastanza esplicite, perché mostrano la stessa interazione ma con i due diversi schermi. Qua sopra vedete quello esterno, più tipicamente sviluppato in verticale e notiamo anche un rapporto di forma più allungato del solito. Di conseguenza, sembra che il pieghevole Xiaomi possa assomigliare più a Samsung Galaxy Z Fold che a Huawei Mate X2, dato che quest’ultimo possiede uno schermo esterno più vicino ai 20:9 a cui siamo abituati con gli smartphone di tutti i giorni.

In quest’altra clip, invece, vediamo la stessa cosa ma applicata allo schermo interno, con un pannello dalle forme più quadrate. Trattandosi di un “leak” (se così vogliamo chiamarlo) proveniente della MIUI, non siamo in grado di estrapolarne alcuna specifica tecniche. Sommando le informazioni finora trapelate online, sappiamo che il nome in codice di Xiaomi Mi MIX 4 Pro Max dovrebbe essere “cetus“. Ross Young ha affermato che il display esterno sarebbe un’unità da 6,38″ e che i pannelli saranno forniti dalla compatriota China Star. Azienda meno conosciuta rispetto a Samsung e BOE ma che potrebbe implicare un prezzo più concorrenziale, ma è ancora presto per dirlo con sicurezza.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .

AnyCubic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *