Xiaomi ha rubato lo scettro a Huawei in America Latina – Telefonino.net

I dati di Counterpoint Research mostrano che nel quarto trimestre del 2020 Huawei non rientra più tra le prime cinque aziende di smartphone in America Latina. Al contrario, dagli ultimi report emersi dal mercato della telefonia mobile, osserviamo come a beneficiare dell’assenza del colosso cinese di Ren Zhengfei sia stata proprio Xiaomi.

Huawei fuori dai giochi? Buon per Xiaomi!

La quota di mercato di Xiaomi è aumentata dal 4,4% nel quarto trimestre del 2019 al 6,7%. Il brand asiatico si colloca al terzo posto dopo i leader di mercato Samsung (36,9%) e Motorola (18,4%). Per chi non lo sapesse, l’America Latina è uno di quei rari mercati in cui Lenovo occupa i primi posti.

L’assistente di Counterpoint Research Monika Sharma ha affermato che Xiaomi ha registrato la crescita maggiore in questo trimestre nel Paese interno, divenendo così, per la prima volta, la terza realtà nella regione. La donna ha ribadito: “Da un punto di vista delle tendenze, entro il 2021, rimarrà sicuramente il terzo player più grande in America Latina“.

Sharma ha aggiunto che i primi tre produttori “hanno approfittato della crescente debolezza di Huawei” e Counterpoint Research ha attribuito ciò all’impatto del divieto su software e componenti statunitensi. Vale la pena notare che Huawei ha venduto il suo sub-brand Honor durante il trimestre. Quindi non è chiaro quindi, se il calo della quota di mercato riflette anche questa mossa. Apple e LG si sono classificate al quarto e quinto posto, con quote di mercato rispettivamente del 5,6% e del 4,6%.

Nel complesso, le spedizioni in America Latina nel quarto trimestre sono diminuite del 10,3% su base annua. Sebbene Counterpoint Research abbia enfatizzato il miglioramento rispetto al trimestre precedente, la società di ricerca ha sottolineato che l’economia si è ripresa dall’impatto della epidemia di coronavirus e da fattori stagionali regolari.

Tina Lu, analista senior, ha affermato che il commercio migliorerà nella seconda metà dell’anno corrente, con l’aumento delle attività promozionali:

Le spedizioni di smartphone nel 2020 sono diminuite del 19,6%. Il mercato ha sofferto di una carenza di fornitura nel primo trimestre del 2020, soprattutto in Brasile, dove anche i produttori locali hanno riscontrato carenze di parti. Dalla fine di marzo e fino a maggio, la maggior parte della domanda regionale è stata interrotta a causa di ampi blocchi nella maggior parte dei paesi LATAM. Il mercato ha iniziato a riprendersi lentamente dopo giugno.

Notizie correlate

Fonte:Counterpoint Research

Xiaomi Smartphone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *