I costi di produzione di Xiaomi Mi 11 e iPhone 12 sono gli stessi ma Apple guadagna di più, ecco perché – Androidworld

Filippo Morgante01/01/2021 ore 13:08

I prezzi di vendita dei cellulari si sono progressivamente livellati con il passare degli anni, ma ogni produttore ottiene guadagni diversi dai suoi modelli. Per esempio, Apple riesce a guadagnare molti soldi vendendo i suoi iPhone ma lo stesso non si può dire di Xiaomi, che ha più volte dichiarato che il profitto derivante dalla vendita di un suo smartphone si attesta approssimativamente sul 5%.

Ma a cosa è dovuta questa differenza? La versione base dell’ultimo flagship del marchio cinese, ovvero Xiaomi Mi 11, viene venduta a 250 dollari in più rispetto al costo diretto di produzione. Secondo l’autorevole analista cinese Pan Jiutan, il costo diretto di produzione di questo dispositivo è simile a quello dell’iPhone 12, individuato in circa 373 dollari. Il prezzo di vendita in Cina dell’iPhone 12 in versione da 128 GB è però di 430 dollari in più rispetto a quello di Xiaomi Mi 11.

LEGGI ANCHE: Apple ringrazia Huawei e aumenta gli ordini di iPhone per il 2021

Bisogna però precisare che il costo diretto di produzione non riflette tutti i costi che l’azienda sostiene per per la creazione di un dispositivo. A titolo di esempio, i costi di sviluppo del software, progettazione, pubblicità e logistica non sono inclusi in questo conteggio. Probabilmente Apple, oltre a vendere i suoi dispositivi ad un prezzo maggiore rispetto alla concorrenza a parità di costo diretto di produzione, riesce a contenere meglio proprio questi costi.

Confrontando le vendite nelle prime sei settimane, l’iPhone 12 ha venduto peggio del suo predecessore solo nella seconda settimana, mentre ha mostrato risultati migliori in tutte le altre.

Via: Gizchina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *