Legge di Bilancio 2021: cosa prevede il testo. Fiducia alla Camera – The Italian Times

Il testo della nuova legge di Bilancio 2021, dopo aver ottenuto ieri il semaforo dalla Commissione Bilancio, è stato ora approvato alla Camera, su cui è stata posta la fiducia.

Il testo definitivo della Manovra 2021 dovrà comunque essere approvato entro e non oltre il 31 dicembre con conseguente pubblicazione in Gazzetta Ufficiale ed entrare in vigore dal 1° gennaio 2021, e visti i tempi stretti non può escludere il ricorso al voto di fiducia.

In attesa dell’approvazione definitiva ecco quindi una sintesi delle misure contenute nella nuova Legge di Bilancio 2021 e quelle che si sono aggiunte tramite gli emendamenti approvati dalle Commissioni tra cui il bonus telefono e il bonus bagno e riqualificazione idrica 2021 e l’aumento revisione auto 2021.

Legge di Bilancio 2021 testo pdf definitivo, quando arriva?

Legge di Bilancio 2021 quando entra in vigore il testo definitivo? La Legge di Bilancio entra in vigore dal 1° gennaio 2021, pertanto il testo definitivo deve essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale al massimo entro il 31 dicembre, perché le disposizioni in GU entrano in vigore dal giorno dopo.

Pertanto oggi è stata posta la fiducia alla Camera del testo della Manovra licenziato ieri dalla Commissione Bilancio, poi prima o dopo Natale ci sarà il passaggio al Senato, e sperando che non ci siano modifiche, ci sarà l’approvazione definitiva.

Legge di Bilancio 2021 novità partite Iva, autonomi, imprese, lavoratori

Ecco tutte le misure inserite nella Legge di Bilancio 2021 per partite IVA, autonomi, imprese e lavoratori:

  • Bollo su fatture elettroniche e sanzioni: la nuova Legge di Bilancio ha chiarito che, anche in caso di emissione della fattura da un soggetto diverso dal cedente o prestatore, non rimane la “responsabilità in solido” di entrambe le parti.

  • Stop all’esterometro dal 2022: secondo il testo della Legge di Bilancio 2021, dal 1° gennaio 2022 i titolari di partite IVA dovranno trasmettere i dati delle fatture estere non più con l’esterometro o con un adempimento specifico ma semplicemente tramite il Sistema di Interscambio.

  • Scontrino elettronico sanzione pari al 90% dell’imposta in caso di: omessa, tardiva e/o infedele memorizzazione e omessa – tardiva e/o infedele trasmissione.

  • Fatturazione elettronica prestazioni sanitarie proroga divieto nei confronti di persone fisiche.

  • Semplificazioni, dal 2021, sarà possibile annotare trimestralmente (e non ogni mese) le fatture nei registri IVA, con le stesse tempistiche previste per la liquidazione dell’IVA per titolari di partita IVA con volume d’affari non superiore a 400.000 euro e imprese che esercitano altre attività con volume d’affari fino a 700.000 euro.

Taglio cuneo fiscale in Legge di Bilancio 2021?

Confemato il taglio del cuneo fiscale in Legge di Bilancio 2021, ecco a chi spetta:

  • Redditi oltre 28.000 euro e fino a 35.000 euro: si applica la detrazione fiscale da 480 euro a 80 euro per i redditi fino a 35mila euro.

  • Redditi 35.000 euro e 40.000 euro: spetta detrazione fiscale da 80 euro fino ad azzeramento per i redditi fino a 40mila euro.

Legge di Bilancio 2021 reddito di cittadinanza e pensione di cittadinaza:

Legge di Bilancio 2021 cosa prevede il testo per il reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza:

Legge di Bilancio 2021 pensioni:

Cosa prevede la Legge di Bilancio 2021 pensioni? Ecco le novità inserite nella Manovra e che riguardano la riforma pensioni 2021 Quota 100, Quota 41, proroga Ape social e Opzione donna.

  • Quota 100 pensioni 2021: possibilità di lasciare in anticipo il lavoro prima di aver raggiunto i requisiti per la pensione di vecchiaia 2021 (67 anni) al fine di superare la legge Fornero. Per ottenere il pensionamento anticipato con la quota 100, il lavoratore deve essere in possesso di determinati requisiti di età e contributi 62 anni di età e 38 anni di contributi.

  • Quota 41 pensioni: riguarda invece la possibilità di andare in pensione anticipatamente per quanti hanno raggiunto la famosa Quota 41, ossia 41 anni e mezzo di contributi a prescindere dall’età di cui 2 o 3 anni di contributi figurativi. Tale misura è stata mantenuta solo per le categorie già previste dalla legge.

  • Pesione di cittadinanza 2021: nella nuova legge di Bilancio 2021 nella riforma pensioni, rimane l’aumento pensioni con la pensione di cittadinanza per le pensioni minime, assegni sociali e per gli invalidi.

  • Proroga Ape social 2021: è la possibilità di andare in pensione anticipata riservata però a determinate categorie di lavoratori, tra cui disoccupati, invalidi, lavoratori usuranti, prevede la possibilità di accedere alla pensione anticipata sempre 3 anni e 7 mesi prima ma senza sostenre i costi del prestito perché a carico dello Stato.

Legge di Bilancio 2021 famiglia: novità e proroga bonus

Nella nuova Legge di Bilancio 2021 famiglia sono presenti diverse novità e conferme per i bonus famiglia 2021:

  • bonus bebè 2021: confermato l’assegno unico universale bonus bebè 2021 da 80 euro, 120 euro e 160 euro mensili in base al reddito Isee, destinato a tutti i nuovi nati da gennaio 2021 a prescindere dal reddito familiare. Proroga per tutto il 2021.

  • Detrazioni figli disabili 2021: la detrazione è fino a 1.350,00 euro (per ciascun figlio) e fino a 1.550,00 euro (per ciascun figlio) in presenza di più figli. La detrazione rimarrà fino all’entrata in vigore dell’assegno unico. Con il nuovo assegno per le figlie e figli con disabilità non ci saranno limiti di età e l’importo avrà una “maggiorazione tra il 30% ed il 50% e sarà esteso per tutta l’arco della loro vita”, sarà dunque per sempre.

  • Congedo di maternità 2021: il nuovo congedo di maternità che consente alle donne, se in buona salute, di lavorare fino al nono mese di gravidanza.

Assegni al nucleo familiare 2021 confermati.

Legge di Bilancio 2021, proroga bonus casa

La Legge di Bilancio 2021 bonus casa ha provveduto a confermare per tutto il 2021 le seguenti agevolazioni fiscali:

A questi si dovrebbe poi aggiungere anche il bonus idrico 2021 fino a 1000 euro.

Bonus smartphone di Stato:

In Legge di Bilancio 2021 arriva il bonus smarthone di Stato ossia la possibilità di prendere a chi ha un reddito ISEE inferiore a 20.000 euro in comodato d’uso per un anno dotato di app IO, 2 abbonamenti a quotidiani, internet. 

Ecco i requisiti:

  • avere un ISEE inferiore ai 20.000 euro;

  • non essere titolari di alcun contratto di connessione sia su linea fissa che mobile;

  • essere dotati di SPID;

  • lo smartphone dotato di connettività è in comodato d’uso gratuito per 1 anno;

  • sullo smartphone sarà installata l’app IO;

  • lo smartphone connesso alla rete permetterà la “consultazione online di due organi di stampa”

  • il beneficio “è concesso ad un solo soggetto per nucleo familiare”.

Le modalità di accesso al beneficio saranno definite entro 60 giorni dall’entrata in vigore della Manovra con un apposito decreto.

Bonus televisione 2021

La Legge di Bilancio 2021 ha stanziato un fondo da 100 milioni di euro per il 2021 per il contributo pari a 50 euro che spetta per la sostituzione degli apparecchi televisivi (di cui all’articolo 1, comma 1039, lettera c, della legge 27 dicembre 2017, n. 205).

Per tutte le novità e per vedere cos’è e come funziona il bonus TV 2021 ti rimandiamo al nostro articolo di approfondimento.

Detrazione spese veterinarie aumento a 550 euro:

La Legge di Bilancio 2021 ha previsto che da gennaio 2021, il tetto massimo della detrazione spese veterinarie aumenta da 500 a 550 euro. Alla nuova soglia come sempre si applica la detrazione Irpef pari al 19%, per la parte eccedente la franchigia pari a 129,11 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *