La fotocamera frontale di Xiaomi Mi 10 Ultra delude DxOMark – TuttoAndroid.net

Senza dubbio Xiaomi Mi 10 Ultra è uno degli smartphone più interessanti tra quelli lanciati nel corso del 2020 ma, stando a quanto si apprende dalla recensione della fotocamera frontale da parte di DxOMark, per quanto riguarda i selfie il device delude decisamente le aspettative.

Presentato ufficialmente lo scorso agosto, il nuovo smartphone di Xiaomi è stato subito elogiato dallo staff di DxOMark per il suo comparto fotografico ma pare che il sensore frontale non si sia rivelato all’altezza della situazione.


Prima di proseguire è bene ricordare che frontalmente Xiaomi Mi 10 Ultra presenta una fotocamera da 20 megapixel con apertura f/2.3, pixel da 0,8µm e capacità di registrare video a risoluzione Full HD a 30 fps.

La fotocamera frontale di Xiaomi Mi 10 Ultra al di sotto delle aspettative

Per quanto riguarda il risultato complessivo ottenuto dalla fotocamera frontale dello smartphone di Xiaomi, questo è pari ad appena 88 punti (86 punti per le foto e 91 punti per i video), un risultato che colloca il device addirittura al ventiduesimo posto della speciale classifica di DxOMark (posizionandosi tra Huawei P30 Pro e OnePlus 7 Pro), davvero poco per un telefono di questa fascia.

Xiaomi Mi 10 Ultra DxOMark

Ma è soprattutto l’aspetto foto a deludere le aspettative (tanto per intenderci, il primo della classe è Huawei P40 Pro con 108 punti) mentre quello video permette allo smartphone di Xiaomi di non perdere troppe posizioni (soprattutto la stabilizzazione pare abbia convinto i tester, che l’hanno ritenuta migliore rispetto a quella di Xiaomi Mi 10 Pro).

Nel complesso, tra gli aspetti positivi del comparto fotografico anteriore di Xiaomi Mi 10 Ultra lo staff di DxOMark segnala l’accurata esposizione sui volti, il sistema di messa a fuoco, il bilanciamento del bianco neutrale, il sistema di stabilizzazione dei video, la gestione del rumore nei video e la tonalità della pelle nei video negli interni e con luce intensa.

A non convincere i tester, invece, sono stati la gamma dinamica limitata, il rumore nelle situazioni di scarsa illuminazione, l’esposizione con il flash, l’effetto sfocato non naturale nella modalità ritratto e la perdita dei dettagli del viso nei video in condizioni di scarsa illuminazione.

Potete trovare tutti i test eseguiti dallo staff di DxOMark seguendo questo link.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *