Xiaomi, presto un’app permetterà di controllare lo smartphone dal PC – Tecnoandroid

Presto, i possessori di uno smartphone Xiaomi potranno controllare il proprio dispositivo dal computer. E’, questa, una soluzione pensata per offrire una certa continuità di lavoro e poter trasferire facilmente e velocemente file dallo smartphone al computer e viceversa. O ancora, per poter gestire applicazioni e notifiche direttamente dal proprio computer, magari mentre si lavora, senza essere costretti ad utilizzare manualmente lo smartphone ogni volta che ce n’è bisogno.

Xiaomi, presto un’app permetterà di controllare lo smartphone dal PC

Sono stati i ragazzi di XDA Developers ad aver individuato questa nuova funzionalità, analizzando il codice dell’ultima versione Beta di MIUI 12 per Xiaomi Mi 10 Ultra. L’applicazione in questione si dovrebbe chiamare Device Control e dovrebbe prevedere un funzionamento piuttosto simile a quella di Il tuo telefono di casa Microsoft, che proprio di recente ha aggiunto la possibilità di utilizzare le app installate su specifici Samsung Galaxy dal PC.

Con Device Control sarà possibile controllare uno smartphone Xiaomi, Redmi o POCO da un computer compatibile. Sarà possibile trasferire immagini, video ed altri file dallo smartphone al PC attraverso la funzione di Drag & Drop, modificare immagini archiviate in Galleria direttamente dallo schermo del computer ed interagire con lo smartphone attraverso la funzione di Screen Combo. Sembra anche essere possibile aprire più finestre, così da poter eseguire più app contemporaneamente.

Al momento, tuttavia, pare che l’app Device Control sia compatibile esclusivamente con Xiaomi Mi 10 Ultra e Mi Notebook 15 (2020). Non è ancora chiaro se sarà possibile utilizzare quest’applicazione da un qualsiasi computer Windows, o se il suo utilizzo sarà limitato ai possessori di un laptop a marchio Xiaomi o Redmi.

I ragazzi di XDA Developers hanno infine segnalato che l’app sarà annunciata – probabilmente – nel mese di settembre, mentre la versione stabile arriverà ad ottobre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *