Recensione Xiaomi FIVE UVC-LED: uno sterilizzatore per smartphone, ma non solo – GizChina.it

Con l’attuale pandemia di Coronavirus (Covid-19), esplosa qui in Italia ad inizio 2020, è tornata la necessità di ripensare al proprio sistema d’igiene personale. Molto spesso, infatti, si pensa che non sia indispensabile seguire alcune semplici norme di pulizia. Mai come in questi mesi, però, abbiamo capito che questo è sbagliato. Motivo per cui diversi brand si sono lanciati nella produzione di dispositivi in grado di proteggerci dai virus e batteri, come ad esempio le mascherine e gli igienizzanti. Tra i tanti prodotti lanciati sul mercato, però, c’è una categoria in particolare che ha conosciuto un’espansione senza precedenti. Si tratta degli sterilizzatori UVC che, nell’ultimo periodo, hanno davvero colonizzato i principali store online. Xiaomi, ovviamente, non si è lasciata scappare l’occasione ed ha prodotti diversi device di questo tipo, tra cui anche il FIVE UVC-LED che andiamo a scoprire proprio in questa recensione completa.

Recensione Xiaomi FIVE UVC-LED

Unboxing

Dando un’occhiata alla confezione notiamo uno stile identico a tutti gli altri accessori venduti da Xiaomi, con la scatola di colore bianco che fin da subito mostra parte del prodotto contenuto al suo interno. Nel box di vendita, dunque, troviamo:

  • Xiaomi FIVE UVC-LED;
  • cavo USB/USB Type-C per l’alimentazione del prodotto;
  • breve manuale d’istruzioni in lingua cinese.

Design & Materiali

Questo sterilizzatore è realizzato completamente in plastica, mostrando dimensioni piuttosto generose. Proprio in merito a quest’ultimo aspetto, dunque, troviamo misure di 18,95 x 10,50 x 3,80 mm, con un peso di circa 272 grammi. Nonostante tutto, comunque, il prodotto dimostra una buona solidità ed un’ottima qualità costruttiva, caratterizzandosi per la presenza di un tasto sulla parte frontale e di un piccolo LED di stato, che si colora di rosso quando il dispositivo è in funzione. Sulla parte sinistra, invece, abbiamo solo l’ingresso USB Type-C per l’alimentazione. Questo sterilizzatore UVC, infatti, deve sempre restare collegato alla corrente per poter funzionare, ma questo aspetto potrebbe tornare utile a proprio favore. Nel caso in cui possediate uno smartphone dotato del supporto alla ricarica wireless, infatti, vi basterà appoggiare il telefono sulla superficie superiore per ricaricarlo. Vi ricordo, però, che si tratta di una ricarica a 10W, dunque non potentissima.

Xiaomi FIVE UVC-LED presenta anche un numero di modello: YSXDH001WX. Questo vi potrebbe aiutare ad identificarlo all’interno dei vari store online. Come su tanti altri prodotti concorrenti, il principio di funzionamento è sempre lo stesso. All’interno di tale struttura, infatti, sono presenti due piccole parti che emettono, quando in funzione, una luce ultravioletta di tipo C, con raggi caratterizzati dunque da una lunghezza d’onda corta. Questo dovrebbe essere sufficiente ad uccidere la maggior parte dei batteri contenuti all’interno di tale scatola, ma non ci sono prove scientifiche che ne attestino al 100% l’efficacia contro il Covid-19. Di questo aspetto, comunque, ne parleremo meglio nel prossimo paragrafo.

Funzionamento

Non disponendo di un microscopio non ho potuto verificarne il corretto funzionamento, ma pare che il dispositivo si comporti nella giusta maniera. Attivarlo è semplicissimo: basta inserire il telefono, così come qualsiasi altro oggetto, all’interno della scatola e, una volta richiusa, cliccare sul tasto di accensione. A questo punto, dunque, si accenderà il LED rosso e, dopo circa 15 minuti, l’operazione sarà completata. Al termine della sanificazione, infatti, il LED si spegne da solo e possiamo aprire senza alcun problema la custodia. Nel caso in cui volessimo interrompere tale operazione, però, sarà necessario tenere premuto sul tasto power per 3 secondi o, in alternativa, sollevare direttamente il coperchio. In quest’ultimo caso, infatti, l’emissione di raggi ultravioletti si interromperà automaticamente.

Ancora faccio fatica a credere che effettivamente tale prodotto sia in grado di sterilizzare al 99% la superficie del nostro smartphone. Consiglio, quindi, di attivare la funzione di sterilizzazione almeno per un paio di volte, così da aumentare le possibilità di efficacia di tale accessorio. Tanti altri prodotti concorrenti, poi, mostrano una sezione per l’emissione dei raggi ultravioletti molto più ampia di quella che viene fornita all’interno di questa scatola. Dando un’occhiata, infatti, si notano solo due punti, posti ai lati opposti del prodotto, che emettono appunto la luce.

Prezzo & Conclusioni

Xiaomi FIVE UVC-LED è attualmente in vendita su Gearbest al prezzo di circa 23 euro. Allo stato attuale, dunque, credo che questo dispositivo possa tornare utile a tutte quelle persone che già seguono le linee guida in merito ad una corretta igiene. Non è possibie pensare, infatti, di fregarsene di un argomento simile e, poi, sanificare tutto tramite questo apposito accessorio. Anche perché non sappiamo, effettivamente, quanto sia efficace a tal fine.

Link d’acquisto

Dal momento che non abbiamo strumenti adatti a testarne l’efficacia, quindi, posso dirvi che questo Xiaomi FIVE UVC-LED sembra funzionare bene, non presentando alcuna criticità. Nel caso in cui il prezzo sia quello attuale, poi, si potrebbe anche pensare seriamente ad un suo acquisto. Per una cifra maggiore, però, credo che non ne valga minimamente la pena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *