RECENSIONE Xiaomi Mi 10 Lite – Spazio iTech – Spazio iTech

Viviamo in un periodo storico in cui il termine Lite è veramente molto diverso rispetto a qualche anno fa. Lo abbiamo visto anche di recente con la recensione di S10 Lite. Ed oggi con il racconto e la recensione completa di Xiaomi Mi 10 Lite, questa trasformazione di questo termine continua il suo percorso. Scopriamo insieme i miei pensieri in merito a questo nuovo device targato Xiaomi che sarà un sicuro campione di vendite e popolarità nel mercato tech android!

Ecco la nostra recensione di Xiaomi MI 10 Lite

RECENSIONE Xiaomi Mi 10 Lite

Materiali e Touch&Feel

Parto subito smentendomi. Il termine Lite in passato era affibiato a quei terminali delle aziende senza troppe pretese, se non quelle di far ricordare all’utente il nome degli smartphone high end e top di gamma. Nel passato recente questa convinzione sta sempre più screditandosi, con device Lite, è  il caso di questo Mi 10 Lite, che  possono assolutamente dire la loro senza dover vivere nell’ombra dei fratelli più pompati. Questo se pensiamo alla scheda tecnica. Parlando di design infatti questi smartphone non riescono ancora a tenere il passo, mostrando un’attenzione minore al trattamento dei materiali. Per tutti tranne che per Mi Note 10 Lite. ma questa è un’altra storia che approfondiremo a breve. Questo Xiaomi MI 10 Lite, protagonista di questa reensione, è infatti uno smartphone che non cerca di stupire per il suo design. La qualità costruttiva è ottima, non mi fraintendete, il problema è che la sensazione poco premium è quella che vi accompagnerà all’uso. A partire dal notch centrale a goccia, passando per il mento inferiore che non fa nulla per passare inosservato. Inutile poi criticare la scelta del pannello che sembra essere appoggiato sopra la scocca e non come un tutt’uno con il corpo del device. Peccato perchè a livello di impressione generale potrebbe frenare i potenziali clienti in fase di acquisto.

Display

Lasciando da parte il reparto estetica, importante ma sempre da tenere in seconda considerazione rispetto alle potenzialità vere e prorie di un device tech, ecco l’analisi del display. Un pannello amoled da 6.57″ in risoluzione Full HD. Non è presente refresh rate aumentato a 90Hz, fattore comunque che non contribuisce ad abbassare troppo l’ottima valutazione di questo display. Ottimi i colori così come gli angoli di visione. ottima scorrevolezza del pannello che è verametne un piacere da vedere ed utilizzare.

Camera

Quest’anno Xiaomi ha provato, ma in realtà già dalla fine dello scorso anno con Mi Note 10, ad alzare l’asticella della qualità fotografica dei suoi smartphone. Ecco questo Mi 10 Lite non verrà ricordato per aver aiutato questo processo di miglioria fotografica. Gli scatti infatti che potrete tirare fuori da questo terminale sono da vera e propria fascia media. DI i giorno la lente principale da 48Mp vi aiuterà a scattare foto che per uso social e di condivisione da smartphone non di dispiaceranno. Di notte o comunque al calare delle luci nelle vostre ambientazioni i rusiltati saranno tutt’altro che positivi. Peccato perchè il comparto camera è diventato sempre più terreno di lotta e forse avrei preferito qualche investimento extra in questo comparto rispetto ad altri da parte di Xiaomi. I due sensori da 2MP per effetto macro e bokeh sono l’emblema di questa poca attenzione alla qualità, pur di poter dire di avere 4 sensori come i competitors. Non che in stessa fascia di prezzo ci siano smartphone che scattino tanto meglio, però qualcosa in più non avrebbe fatto male. Lato video non ci siamo. Stabilizzazione assente e riprese che non mi hanno convinto. Direi sufficienza ma non molto di più in generale per l’intero ambito fotografico anche grazie alla buona fotocamera anteriore, che per assurdo mi è piaicuta di più di quella posteriore in relativo.

Audio

Audio mono con singola uscita inferiore. Un vero peccato dato che anche in fascia media stanno iniziando a comparire smartphone e device con uscita doppia stereo. Vibrazione nella media, non la peggiore che si possa trovare su smartphone.

Processore – RAM – ROM

Tutte le rinunce fatte in ambito camera, devono aver permesso a Xiaomi di investire in questa area. Troviamo infatti il nuovissimo processore 765G dotato di connettività 5G a bordo di questo Xiaomi Mi 10 Lite. Completano il quadro 6GB di RAM e 128 GB di ROM (esiste anche variante da 64GB) attenzione non espandibile. Questo mix permette al MI 10 Lite di essere una vera e propria scheggia. Lo abbiamo già detto, la differenza con i top di gamma è sempre minima grazie ai nuovi processori di fascia media. In questo caso è veramente difficile trovare differenze reali d’uso con il suo fratellone Mi 10. Tutte le applicazioni si muoveranno in maniera fluida e piacevole, con sensazioni veramente piacevoli regalate all’utente. Senza dubbio l’area migliore dell’intero smartphone!

Software

A bordo Android 10 con MIUI 11. In attesa di ricevere la nuova ed attesissima MIUI 12, ci troviamo davanti ad un software conosciutissimo e che utilizzo sempre con piacere di volta in volta. Completo e ricco, con tante opzioni e coerenza grafica. Nessuna novità e l’invito qui ad andare a recuperare le nostre vecchie review di smartphone dell’azienda cinese per vedere nel dettaglio tutte le varie aree software.

Batteria

4160 mAh, questo il dato di batteria a bordo di questo smartphone Xiaomi. A differenza di altri device dell’azienda, questo non mi ha lasciato con la bocca aperta all’analisi dell’autonomia. Sia chiaro, si tratta di uno smartphone con il quale la giornata la si chiuderà sempre con facilità. La secondo giornata però non è garantita, come in altri device dotati di scheda tecnica simile. Non scalda mai però neanche sotto utilizo intenso! In attesa di vedere come verrà gestita l’autonomia con la nuova versione software in arrivo, non mi sento comunque di bocciare questi dati.

Prezzo

Questa la vera arma in più di questo Xiaomi Mi 10 Lite. I suoi rivali con stessa scheda tecnica si piazzano street price al doppio del suo prezzo, non offrendo però il doppio di migliorie generali. E’ vero, un Motorola Edge così come un LG Velvet offrono prestazioni fotografiche migliori in generale. Se però non siete utilizzatori hard della fotocamera da smartphone ma semplici utenti “normali” che vogliono scattare le loro foto al mare o in famiglia, questo device a 300€ è non solo il BEST BUY definitivo di questo 2020 nella sua fascia di prezzo, ma anche uno dei migliori smarthone che si può comprare nel panorama Android anche alzando il budget. Se molti erano rimasti contrariati dalle scelte di prezzo di Xiaomi con la famiglia MI 10, ecco il device con il quale riappacificarsi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *