Xiaomi, un nuovo brevetto svela uno smartphone pieghevole – Sky Tg24

Lo smartphone rappresentato nel documento ha un design simile a quello di dispositivi come Huawei Mate X e Mate Xs e non è molto dissimile da altri progetti dell’azienda illustrati in altri progetti

In futuro potrebbe arrivare nei negozi specializzati uno smartphone pieghevole targato Xiaomi. È quanto emerge da un nuovo brevetto, depositato dal colosso cinese alla fine del 2019 e recentemente pubblicato dal CNIPA (l’Ufficio della Proprietà Intellettuale della Repubblica Popolare Cinese). Lo smartphone rappresentato nel documento ha un design simile a quello di dispositivi come Huawei Mate X e Mate Xs e non è molto dissimile da altri progetti dell’azienda illustrati in altri bevetti. È dotato, infatti, di uno schermo che si piega esternamente e occupa quasi tutta la superficie della scossa, a eccezione di una banda laterale dove sono collocate quattro fotocamere, un flash led e un tasto fisico, probabilmente utile a sbloccare la cerniera. 

Le caratteristiche dello smartphone

Il design del prototipo si allontana da quello tipico del Galaxy Fold di Samsung e, come accennato, strizza l’occhio alle soluzioni di Huawei. La presenza della barra laterale potrebbe rendere il dispositivo più maneggevole, soprattutto quando lo schermo sarà esteso del tutto. Sul lato destro dello smartphone sono anche presenti i tasti per accendere il device e regolare il volume, mentre in basso, vicino allo speaker, è possibile notare una porta USB-C. L’assenza del sensore per le impronte induce a pensare che potrebbe essere integrato sotto il display. 

Xiaomi e Samsung trainano le vendite degli smartphone Android

L’ultimo report di Strategy Analytics ha evidenziato che Xiaomi e Samsung sono state le aziende che hanno trainato le vendite del mercato degli smartphone Android nel corso dei primi quattro mesi del 2020. Tra i sei dispositivi più venduti, quattro sono del colosso di Seul, mentre gli altri due portano il marchio della società cinese. Si tratta quasi esclusivamente di telefonini di fascia media: l’unica eccezione è il Galaxy S20+ di Samsung. A guidare la classifica dei sei smartphone Android più venduti nel primo quarto del 2020 è il Galaxy A51 di Samsung, con il 2,3% delle vendite totali. Secondo posto per il Redmi 8 di Xiaomi, che è riuscito a superare il Redmi Note 8 (ora sceso alla quinta posizione). Chiude il podio Samsung Galaxy S20+, l’unico top di gamma presente nella top 6.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *