MIUI 12, la ROM Xiaomi arriva in tutto il mondo: annunciata la data di lancio

Annunciata ufficialmente a fine aprile insieme allo smartphone Xiaomi Mi 10 Youth, la MIUI 12 era stata presentata negli scorsi giorni per il mercato cinese. Xiaomi ha adesso ufficializzato che il lancio globale avverrà il prossimo 19 Maggio. La data è stata rivelata dall’account Twitter di MIUI con un teaser celato dietro una sorta di problema di matematica, seguendo un trend tipico per Xiaomi.

La nuova skin offre nuovi elementi grafici nell’interfaccia, nuove animazioni, funzionalità per la privacy e la salute e molto altro. Si tratta di un aggiornamento incrementale che punta a migliorarsi sia esteticamente, sia in fatto di funzionalità, e sono stati aggiunti nuovi elementi stilistici e nuove animazioni. L’aspetto diventa più piatto, ma non perde l’eccentricità cromatica tipica della MIUI.

MIUI 12, quando arriverà

Le iscrizioni per la beta di MIUI 12 sono già cominciate in Cina, mentre il rilascio delle prime versioni stabili inizierà entro la fine di giugno per il mercato asiatico. Non sappiamo ancora quando è previsto il roll-out per i mercati occidentali., ma con il lancio a breve dovremmo saperne di più.

MIUI 12, le novità

Fra le novità della nuova personalizzazione grafica Xiaomi abbiamo nuove animazioni per una moltitudine di elementi in movimento. L’azienda ha dichiarato che le nuove animazioni sono simili a quelle di iOS sul piano qualitativo e su quello della fluidità e comprendono le fasi di apertura e chiusura delle app, la rotazione dello schermo o l’apertura del menu con le app in background. Abbiamo poi nuove animazioni per la ricarica, per le statistiche della batteria, nuovi sfondi, anch’essi animati, e anche animazioni aggiornate per lo spostamento delle icone nella Home.

La MIUI 12 comprende inoltre nuove gesture di navigazione, che adesso sono finalmente simili rispetto a quanto introdotto da Google con Android 10. La nuova UI è generalmente più piatta e pulita rispetto alla precedente, con sfondo bianco, ma non mancano gli elementi colorati, come da tradizione Xiaomi. Questi servono per enfatizzare il senso delle descrizioni testuali, facendo da complemento visuale a queste ultime. Oltre ai nuovi sfondi animati sono state introdotte anche nuove schermate per l’Always On Display ispirate alla Terra, alla Luna e a Marte.

Ci sono inoltre nuove feature per la privacy, chiamate Flare, Barbed WireMask System: la prima mantiene un log di tutti i permessi ottenuti dalle app e le informazioni sensibili a cui hanno avuto accesso, notificando l’utente con avvisi di colori differenti quando un’app utilizza fotocamere, microfoni o posizione GPS. Barbed Wire funziona come la feature dei permessi sulla posizione di Android, chiedendo all’utente di dare l’accesso a un’app di fotocamera, posizione o microfono per una volta o per sempre, o rifiutando la richiesta dell’app inibendo l’uso di quella componente.

Mask System, infine, impedisce alle app non fidate di accedere a informazioni sensibili come contatti, calendari, log di chiamate, IMEI del dispositivo e altro. La funzione consente di impostare un’identità fittizia che le app possono utilizzare quando cercano di raccogliere informazioni senza permesso. La MIUI 12 introduce inoltre nuove opzioni per il multitasking, come le floating app per giochi e videoplayer in full-screen, la feature AI Calling che consente di aiutare gli utenti con problemi uditivi e nuove funzioni per il fitness come la possibilità di usare il giroscopio sugli smartphone Xiaomi per monitorare non solo il numero di passi compiuti ma anche alcuni esercizi fisici. Lo smartphone può inoltre essere utilizzato anche per monitorare la qualità del sonno.

MIUI 12, gli smartphone compatibili

Per il lancio cinese l’azienda ha rilasciato una lista degli smartphone compatibili e idonei alla fase di test interno della nuova personalizzazione grafica. Li riportiamo di seguito: Xiaomi Mi 10 ProMi 10, Mi 9 Pro 5G, Mi 9, Mi 9 SE, MI 8 Screen Fingerprint Edition, Mi 8 Youth Edition, Mi 8 Explorer Edition, Mi 8 SE, Mi 8, Mi 6, Mi 6X, Mi CC9 Pro, Mi CC9, Mi CC9 Meitu Custom Edition, Mi MIX 3, Mi MIX 2s, Mi MIX 2, Mi Note 3 e Mi Max 3. Non manca all’appello lo Xiaomi Mi 10 Youth Edition presentato con la nuova interfaccia. Saranno idonei alla fase di test anche i dispositivi Redmi seguenti: Redmi K30 ProRedmi K30 5G, Redmi K30 4G, Redmi K20 Pro Premium Edition, Redmi K20 Pro, Redmi K20, Redmi Note 8 Pro, Redmi Note 7 Pro, Redmi Note 7 e Redmi Note 5.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *