Samsung Galaxy M21, ufficiale lo smartphone di fascia media con batteria da 6000 mAh e fotocamera da 48 Mpixel – Il Fatto Quotidiano

Samsung ha ufficializzato il nuovo smartphone Galaxy M21 appartenente alla fascia media, ma con una dotazione assai interessante, soprattutto per quanto riguarda display, comparto fotografico e batteria.

Caratterizzato da linee classiche e da una cover ovviamente in policarbonato, vista la fascia di prezzo, Galaxy M21 è comunque uno smarthone gradevole, con il frontale dominato da un ampio display Super AMOLED Infinity-U con una diagonale di 6,4 pollici e una risoluzione full HD+ (1080 x 2340 pixel), con notch frontale a goccia per ospitare la selfie camera da 20 Mpixel.

Posteriormente invece, nonostante il prezzo contenuto, sono presenti tre sensori fotografici, di cui il principale da 48 Mpixel, affiancato poi da un grandangolare da 8 Mpixel e da un sensore da 5 Mpixel per i dati riguardanti la profondità di campo. Sotto la scocca troviamo invece un processore octa-core Samsung Exynos 9611, affiancato da 4 GB di RAM e da 64 GB di memoria interna, ulteriormente espandibile fino a 512 GB tramite memorie di tipo microSD. Il sistema operativo scelto è Android 10 con interfaccia proprietaria One UI 2.0.

Il punto forte di questo dispositivo, così come quello di Galaxy M31, è però indubbiamente la generosa batteria da ben 6000 mAh compatibile con la ricarica rapida fino a 15 W, che dovrebbe essere in grado di assicurare un’ampia autonomia, vista anche la scheda tecnica.

Samsung Galaxy M21, nelle colorazioni Midnight Blue e Raven Black, arriverà inizialmente in India a partire dal prossimo 23 marzo 2020. Il prezzo, per la variante 4/64 GB, sarà di 12.999 rupie, pari a circa 160 euro. Il colosso sudcoreano al momento non ha invece rilasciato informazioni riguardo al lancio sul mercato europeo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotdiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l’economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it

Sostieni adesso Pagamenti disponibili

Articolo Precedente

Apple rinnova MacBook Air e iPad Pro: foto, caratteristiche e prezzi

next

Articolo Successivo

L’Europa chiede a YouTube e Netflix di abbassare la qualità dello streaming per preservare la Rete

next

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *